Bonus Trasporti 60 euro: possibile avere fino a 240 euro!

Il Bonus Trasporti da 60 euro è una tra le misure ideate di recente al fine di contrastare il rincaro dei prezzi dei prodotti energetici, che consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto per agevolare il costo dei trasporti pubblici.

L’incentivo può essere richiesto fino alla data ultima del 31 dicembre 2022.

Vediamo come funziona il Bonus Trasporti da 60 euro, chi sono i beneficiari della misura e come si fa a potenziare l’incentivo fino a 240 euro.

Leggi anche: “Bonus 150 euro: chi ne ha diritto? Elenco completo categorie

Bonus Trasporti 60 euro: come nasce, risorse pari a 190 milioni

Il Bonus Trasporti è appunto una nuova agevolazione concessa a favore dei cittadini che, nello specifico, mira a contenere il costo dei trasporti a favore di studenti e lavoratori che si spostano coi mezzi pubblici.

L’incentivo è nato con l’entrata in vigore del primo Decreto Aiuti (DL n. 50 del 17 maggio 2022), che all’art. 35 ha disposto per la misura lo stanziamento di 79 milioni di euro per l’anno 2022.

Il Bonus Trasporti è stato poi modificato dall’art. 27 del Decreto Aiuti BIS (DL n. 115 del 9 agosto 2022), che invece dei precedenti 79 milioni di euro, ha disposto un fondo destinato alla misura pari a 180 milioni euro per il 2022.

Da ultimo, sono state poi disposte nuove risorse per l’incentivo con il Decreto Aiuti TER (DL n. 144 del 23 settembre 2022), che all’art. 12 ha stabilito un’ulteriore integrazione del fondo pari a 10 milioni.

Questo significa che attualmente per la misura sono stati messi a disposizione ben 190 milioni di euro complessivi per l’anno 2022. Di questi, si fa sapere, 1 milione di euro sarà utilizzato per la realizzazione della piattaforma informatica per la richiesta e l’erogazione del beneficio.

Leggi anche: “Reddito di Solidarietà da 650 euro: addio RdC, cosa accadrà?”.

Come funziona, come ottenere fino a 240 euro

Il bonus trasporti consiste nella concessione di un buono (o “voucher”) per l’acquisto di abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico:

  • Locale, regionale e interregionale;
  • Ferroviario nazionale.

Il voucher può essere richiesto una sola volta qualora si scegliesse di acquistare un abbonamento annuale per l’utilizzo dei trasporti pubblici. Se invece si dovesse optare per l’abbonamento mensile, sarà possibile ottenere un buono differente per ogni mensilità, fino al 31 dicembre 2022.

Il bonus trasporti copre il 100% della spesa sostenuta, fino ad un massimo di 60 euro per ogni voucher emesso. Questo significa che:

  1. Chi sceglie di utilizzare il buono per l’acquisto di un abbonamento annuale, potrà usufruire della misura una sola volta, con un unico sconto massimo di 60 euro;
  2. Se invece si procede con l’acquisto di abbonamenti mensili, sarà possibile ottenere un buono da 60 euro per ogni mese di usufrutto, sempre chiaramente fino al 31 dicembre.

Nel secondo caso, quello dell’acquisto di abbonamenti mensili, tenendo conto che la misura è stata avviata a partire dal mese di settembre, chi ha già ottenuto il voucher da 60 euro per settembre, potrà ottenere ancora 3 voucher da utilizzare a ottobre, novembre e dicembre.

Il che significa che il bonus da 60 euro in realtà potrà diventare un incentivo pari a 240 euro (60×4) per ogni beneficiario, da ripartire chiaramente in un massimo di 60 euro per ogni mensilità.

Leggi anche: “Bonus Auto 2022: come ottenerlo? Scadenza 31 dicembre

Bonus Trasporti: a chi spetta, come richiederlo

Possono richiedere il Bonus Trasporti tutte le persone fisiche che hanno conseguito un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro nell’anno 2021.

È possibile trasmettere la richiesta di accesso all’incentivo fino alla data ultima del 31 dicembre 2022.

L’incentivo può essere richiesto per se stessi oppure anche per conto di un minore che risulta fiscalmente a carico del richiedente.

Al momento della richiesta, sarà possibile indicare un solo Gestore di trasporto pubblico tra quelli che hanno aderito alla misura. La lista completa dei Gestori aderenti regione per regione è disponibile qui.

Una volta richiesto e ottenuto il buono da 60 euro, questo dovrà essere utilizzato per acquistare un abbonamento entro il mese solare di emissione del voucher. Tale abbonamento, tuttavia, potrà riferirsi anche ad un periodo successivo.

Ad esempio, sarà possibile utilizzare il bonus trasporti per l’acquistare, entro il 31 dicembre, un abbonamento che però sarà utilizzato il prossimo anno.

Per il Bonus Trasporti è stato creato appunto un portale apposito gestito dal MIMS (Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili), dal quale sarà possibile compilare e trasmettere la richiesta di accesso.

Per inviare la richiesta sarà necessario accedere all’Area Riservata del portale mediante SPID o CIE, seguendo le istruzioni nella sezione “Richiedi il Bonus”.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!