I materiali con più alto valore al mondo (2023)

Se ti interessa scoprire quali sono i materiali con più alto valore al mondo, questo è l’articolo che fa per te!

Troverai info sulla tipologia di materiale, caratteristiche, prezzo di mercato e zone più prolifiche. In questa classifica sono presenti materie prime, minerali, pietre preziose, metalli, terre rare, e… un particolarissimo tipo di cheratina!

E non finisce qui perchè sarà ancor più incredibile scoprire che al primo ed al secondo posto ci sono due rarissimi minerali che si trovano solo ed esclusivamente in Italia. Scopri dove!

Di seguito la Top 10 dei materiali con più alto valore al mondo.

10 – Platino

Apre la classifica dei materiali più costosi al mondo, il Platino.

Dopo l’oro e argento, il platino è il metallo più duttile esistente al mondo. Presenta una notevole malleabilità ed una grande capacità di resistere sia alla corrosione che alle alte temperature. È considerato inoltre tra i migliori materiali in grado di fare da conduttore di energia elettrica.

Per questi motivi è uno tra i metalli maggiormente impiegati per la realizzazione di gioielli, ma anche in ambito industriale e per la realizzazione di attrezzi da laboratorio.

Tipologia:

Metallo

Prezzo:

32,03 euro al grammo

Zone più prolifiche:

Sudafrica, Russia, Canada

 

9 – Palladio

Tra i materiali più preziosi al mondo troviamo il palladio, un metallo che viene estratto soprattutto da alcune tipologie di minerali di rame o nichel.

Il palladio viene utilizzato per lo più in ambito industriale come catalizzatore e in gioielleria. Si trova in natura sia come metallo libero che in lega con platino, oro e altri metalli appartenenti al gruppo del platino.

Tipologia:

Metallo

Prezzo:

65 euro al grammo

Zone più prolifiche:

Russia, Australia, Etiopia, America (Nord e Sud)

 

8 – Corno di Rinoceronte

Sebbene potrebbe sembrare un nome metaforico, in realtà stiamo parlando proprio del corno del noto animale. Numerosissimi rinoceronti in tutto il mondo ogni anno vengono perseguitati e mutilati per il loro corno, che viene venduto a prezzi elevatissimi nel mercato nero, soprattutto in paesi come Cina e Vietnam.

Il materiale di cui è composto il corno di rinoceronte, in realtà, è semplice cheratina, la stessa sostanza di cui sono composti i nostri capelli. L’animale infatti non presenta un corno fatto di ossa, ma un massiccio e robusto corno di fittissimi peli.

Il corno di rinoceronte nella maggior parte dei casi viene polverizzato e impiegato nella medicina cinese come rimedio contro febbre, epilessia, cancro e impotenza.

Tipologia:

Tessuto umano

Prezzo:

dai 30.000 ai 100.000 euro al kg

Zone più prolifiche:

Africa, Asia

 

Leggi anche: “Titanio in Italia: la più grande riserva non sfruttata d’Europa”.

 

7 – Plutonio

Al settimo posto della classifica dei materiali con più alto valore al mondo troviamo il plutonio, il materiale più utilizzato in assoluto per la realizzazione di bombe e armi nucleari, visto il suo elevatissimo grado di radioattività.

Il plutonio tuttavia viene utilizzato oggi anche per produrre generatori di corrente termoelettrici, spesso impiegati per alimentare le sonde spaziali, che non necessitano di manutenzione e che possono durare anche 80-100 anni.

Viste le sue note capacità, il plutonio in passato veniva utilizzato anche per l’alimentazione di pace-maker (in particolare negli Stati Uniti), in quanto il materiale favoriva la prevenzione di rischi dovuti alle operazioni chirurgiche. Ad oggi per tale utilizzo il plutonio è stato rimpiazzato dalle batterie al litio.

Si tratta di una sostanza talmente tossica che ad un uomo basterebbe l’inalazione di un milionesimo di grammo di plutonio per sviluppare un cancro ai polmoni.

Tipologia:

Metallo

Prezzo:

circa 4.000 dollari al grammo (dato vecchio)

Zone più prolifiche:

Africa centrale

 

6 – Painite

Sesto posto per la painite nella nostra speciale classifica delle materie prime con più alto valore al mondo.

Scoperto per la prima volta nel 1950, si tratta di un minerale rarissimo da trovare. Fino al 2015, i cristalli di painite che si potevano contare nel mondo erano appena 25.

Solo di recente sono stati scoperti dei giacimenti contenenti migliaia di nuovi esemplari.

I cristalli di painite presentano una forma esagonale; sono trasparenti, scuri e tendono ad avere un colore rossastro, arancione o marrone, sempre comunque in tonalità molto opaca.

Tipologia:

Minerale

Prezzo:

tra i 50.000 e i 60.000 dollari al carato

Zone più prolifiche:

Asia sudorientale

 

5 – Taaffeite

La taaffeite è uno tra i minerali preziosi più rari al mondo. Per tanti anni questa materia prima venne confusa con un altro minerale, molto meno costoso, lo spinello.

Solo nel 2002 la taaffeite è stata ufficialmente riconosciuta come specie minerale a sé dall’IMA (International Mineralogical Association).

Proprio per via della sua rarità, questa materia prima non viene impiegata in atri usi se non come pietra preziosa.

Tipologia:

Minerale

Prezzo:

da 800 fino a 15.000 dollari a carato

Zone più prolifiche:

Sri Lanka, Tanzania meridionale, Cina

Leggi anche: “Bauxite in Italia: produzione di alluminio e mappa miniere”.

4 – Diamante

Il diamante è senza dubbio una tra le materie prima più conosciute e apprezzate al mondo, soprattutto per il suo impiego nel settore della gioielleria.

I diamanti sono noti tuttavia anche per la loro lunga storia; si ritiene che già 6.000 anni fa fossero considerati dei materiali molto preziosi.

Il diamante in realtà non è altro che una particolare tipologia di carbonio, costituito da un reticolo cristallino di atomi disposti in una determinata struttura con quattro facce, detta tetraedrica.

Scopri di più sui Diamanti Rosa, Diamanti Blu, Diamanti Verdi.

Tipologia:

Minerale

Prezzo:

da 5.000 a 50.000 euro per carato (dato incerto)

Zone più prolifiche:

Russia, Congo, Sudafrica, Australia

 

Leggi anche: “Antimonio in Italia: nel Belpaese i più grandi giacimenti d’Europa”.

 

3 – Antimateria

Sul podio di questa classifica troviamo l’antimateria, una materia prima estremamente rara e, per questo, considerata preziosissima.

Si tratta di un elemento costituito da antiparticelle, ovvero particelle con numeri quantici del segno opposto. La sua produzione avviene per lo più in laboratorio, mediante il processo di produzione di coppia, in base a cui un raggio gamma viene fatto interagire con la materia, e converte la sua energia in elettroni (materia) e positroni (antimateria).

L’antimateria, anche se in scarsissime quantità, si produce anche naturalmente, per via dei raggi cosmici che attraversano lo spazio in ogni momento, e che colpiscono anche la Terra. Quando l’antimateria dei raggi cosmici raggiunge l’atmosfera terrestre, la reazione comporta lo sprigionamento di fotoni ad elevatissima energia, i cosiddetti “raggi gamma”.

Tipologia:

Antimateria

Prezzo:

51,4 miliardi di euro al grammo

 

2 – Nuragheite

Il secondo posto della classifica dei materiali con più alto valore al mondo è occupato dalla poco nota Nuragheite.

È senza dubbio il secondo tra i minerali più preziosi e rari esistenti. I suoi cristalli sono molto fragili e, come si può intuire dal peculiare nome, gli unici ritrovamenti ad oggi sono avvenuti in Sardegna.

Ancora oggi molte informazioni riguardanti la Nuragheite non sono note alla scienza, come la sua densità o le sue proprietà ottiche, in quanto la scarsa quantità di materiale non ha permesso di compiere studi maggiormente approfonditi.

Tipologia:

Minerale

Prezzo:

Non quantificabile

Zone più prolifiche:

Sardegna

 

1 – Ichnusaite

Restiamo sempre in Italia, e sempre in Sardegna, per scoprire il materiale (ma anche la materia prima) con più alto valore al mondo. Ebbene, al primo posto troviamo l’Ichnusaite.

Si tratta in assoluto del minerale più prezioso ad oggi esistente, scoperto solo nel 2013. Nel 2016, è stato decretato il più raro al mondo dalla Mineralogical Society of America.

Il suo aspetto tubulare e lungo appare estremamente simile a quello della Nuragheite, ed è stato, tra l’altro, ritrovato nella stessa area. L’ichnusaite tuttavia si differenzia dalla Nuragheite per la sua lucentezza perlacea cristallina.

Anche in questo caso la scarsità dei ritrovamenti non ha consentito l’avvio di studi maggiormente specifici riguardanti la materia prima.

Tipologia:

Minerale

Prezzo:

Non quantificabile

Zone più prolifiche:

Sardegna

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!