Quotazione Argento: Valore? Andamento? Quanto si Guadagna?

La quotazione dell’Argento è in netta ripresa. Finalmente il trend si è invertito e il periodo negativo è stato momentaneamente superato.

Solamente due settimane fa l’Argento ha toccato i suoi minimi annuali, ora invece sembra essersi stabilizzato su un range di prezzo compreso tra 0,60 e 0,65 euro al grammo.

C’è da dire però che la volatilità dei mercati spesso contribuisce ad aumentare il valore delle materie prime. Gli investitori infatti in periodi di volatilità potrebbero essere maggiormente interessati all’Oro (che in periodi di incertezza aumenta la sua attrattività) e all’Argento come bene rifugio.

Anche la revisione (al ribasso) delle stime sulla crescita di Stati Uniti e Cina contribuiscono fortemente all’aumento dei prezzi dell’Argento.

Se ti interessano ulteriori info su andamento e previsioni future delle materie prime, ti consigliamo di leggere anche: “Quotazione Oro: Valore? Andamento? Quanto si guadagna?”.

Di seguito vi indicheremo l’andamento di mercato, l’attuale quotazione dell’Argento, e le previsioni future.

Quotazione Argento: andamento di mercato

Al momento della scrittura di questo articolo, l’Argento sta guadagnando lo 0,01% (che diventa 1,47% da inizio anno ad oggi), e il suo valore si attesta sui 0,65 euro al grammo.

Ecco il valore attuale dei vari tipi di argento (999-925-800):

999 (€ / kg) – 654,00 €

925 (€ / kg) – 605,00 €

800 (€ / kg) – 523,00 €

Ecco invece la quotazione dell’Argento (999) negli ultimi 10 anni. I dati si riferiscono all’ultima seduta dell’anno, es. Valore 2020 = Valore al 31 Dicembre 2020. Il prezzo è da intendere al grammo.

  • Anno 2020 – 0,52 €
  • Anno 2019 – 0,51 €
  • Anno 2018 – 0,43 €
  • Anno 2017 – 0,45 €
  • Anno 2016 – 0,48 €
  • Anno 2015 – 0,41 €
  • Anno 2014 – 0,41 €
  • Anno 2013 – 0,45 €
  • Anno 2012 – 0,73 €
  • Anno 2011 – 0,69 €
  • Anno 2010 – 0,74 €

Previsioni Future

Come già anticipato il rallentamento della crescita di potenze come Stati Uniti e Cina (tra i più grandi produttori di Argento al mondo) sta contribuendo ad aumentare il prezzo della materia prima.

Ma un’eventuale revisione al rialzo delle stime sula crescita (cosa che potrebbe accadere già nei prossimi mesi) potrebbe far diminuire la quotazione dell’Argento immediatamente.

Per questo motivo crediamo che la quotazione dell’Argento possa presto invertire nuovamente la sua rotta e causare lievi ribassi.

Tutto sommato la quotazione finale del 2020 potrebbe risultare comunque in crescita rispetto lo scorso anno e chiudere quindi (per il terzo anno consecutivo) in rialzo.

Diverso il discorso per il 2022, in cui crediamo che il prezzo dell’Argento possa scendere notevolmente.

Foto di Walter Freudling da Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *